Voglia di fritto!

Quando hai voglia di fritto, non c'è niente da fare, ti devi arrendere. Così ho preso una risoluzione: ho invitato a cena due mie amiche e ho fatto i fiori di zucca e le patate fritte...ma con la pastella! Ingredienti per 6 fiori di zucca e mezzo chilo di patate: 6 fiori di zucca 1 mozzarella di latte vaccino 6 acciughe sott'olio 500 grammi di patate 200 gr di farina 1/2 bicchiere di birra olio di semi di arachide acqua ghiaccio sale Prima di tutto si sbucciano le patate, si lavano, si tagliano a barchetta e si mettono in acqua acidulata con poco limone. Poi in un recipiente ampio e dal bordo alto si passa a preparare la pastella: farina e il mezzo bicchiere di birra. Si mescola tutto con u

Uova e piselli in cocotte con salsa al parmigiano

Uova e piselli sono un classico. Note sono soprattutto le varianti di uova, piselli e salsa al pomodoro. Io preferisco cucinare le uova e i piselli in cocotte con salsa in bianco. Dunque ecco la ricetta, che è anche un sostanzioso piatto unico: Ingredienti per 2 persone: 4 uova fresche biologiche 200 grammi di piselli freschi sgusciati 50 grammi di burro 2 cucchiai di olio una cipolla SALE Q.B. Per la salsa 1 tuorlo d'uovo (sodo) 4 cucchiai di parmigiano grattugiato 6 cucchiai di panna di latte fresco un pizzico di zafferano sale pepe bianco Innanzitutto bisogna cuocere i piselli. In una padella calda ma non bollente si versano il burro e i 2 cucchiai di olio e si scaldano a fuoco bassis

Benefiche LeAlture

Lo scorso 18 aprile 2015 ci lasciava il giovane chef Stefano Leonardi, amico, collega e socio di Alberto Basso al ristorante Trequarti di Grancona, sui Colli Berici. LeAlture è un evento fortemente voluto dallo chef Alberto Basso, per ricordare in modo festoso e positivo Stefano e per raccogliere fondi da destinare alla creazione di una borsa di studio per sostenere il percorso formativo di un giovane chef del territorio. Due giorni di grande cucina, chef stellati, territorio e beneficenza. In ricordo di Stefano Leonardi 15 e 16 maggio a Grancona (VI) Due giorni, due eventi, due diversi format. Domenica 15 maggio - Castello di Spiazzo di Grancona (VI). Dodici chef del territorio presenter

Involtini di bietola nera

Raramente ho conosciuto un uomo che con il suo lavoro interpreti così bene il proprio territorio: Pietro Zito. Pietro non ama farsi chiamare chef, non ama raccontarsi; il suo racconto lo ricevi dalla sua cucina. La sua è una passione che nasce in giovane età, che si sviluppa attraverso gli insegnamenti dei nonni e dei genitori, ritrovando profonde radici della sua terra attraverso quei prodotti spesso trascurati dagli altri. Vuole ritrovare quei sapori originali, ormai scomparsi, scevri da contaminazioni estranee al territorio. Si avvale della collaborazione dei vecchi del paese per raccogliere le erbe selvatiche e spontanee, coltiva il suo orto personalmente, ricerca dai pastori i migliori

L’Artigliere Ristorante con Locanda

Per molti patron di ristoranti il traguardo da raggiungere è quello di far sentire a casa propria gli ospiti, per Davide Botta questo obiettivo forse è stata una ossessione, da sempre; sin da quando, nel 1987, aprì il suo primo locale il Ristorante Trattoria L’Artigliere ristorante in Franciacorta a Gussago in provincia di Brescia. Nel 2008 il Ristorante Trattoria L’Artigliere si trasferisce con tutto lo staff in una nuova location presso il complesso del Santellone di Brescia, non solo un ristorante, ma anche un Resort con centro benessere e spa. Oggi Davide si propone in una location suggestiva a Isola della Scala vicino Verona all’interno di una suggestiva struttura dedita alla lavorazion

Fragole, la buona tentazione

“Bisognerebbe chiedere ai bambini e agli uccelli che sapore hanno le ciliegie e le fragole” suggeriva Goethe. Perché le fragole rappresentano la quintessenza della tentazione naturale, quella buona, quella che richiede un cuore innocente e aperto alla freschezza della natura che si risveglia. Fragola ingannevole: i frutti veri e propri sono i cosiddetti acheni, ossia i semini gialli che si vedono sulla superficie della fragola. Fragola timida: in un bosco il suo richiamo è inizialmente l'intenso profumo, ma lei si nasconde sotto le sue piccole foglie seghettate. Basta chinarsi un po' e appare ai nostri occhi come una gemma preziosa. E poi una tira l'altra. Fragola di stagione: se coltivat

DiVini Etruschi...a Volterra

Dal 30 aprile al 1° maggio i vini della Dodecapoli Etrusca tornano a Volterra con un esclusivo banco d’assaggio, degustazioni guidate, laboratori del gusto, prodotti a km0 e cene dedicate alle tipicità del territorio. Dal 30 aprile al primo maggio, Volterra rivive i suoi fasti Etruschi attraverso il vino. Torna l’annuale appuntamento con DiVini Etruschi che riunisce in un esclusivo banco d’assaggio i vini provenienti dai territori dell’antica Dodecapoli: Volterra, Arezzo, Bolsena, Cerveteri, Chiusi, Cortona, Orvieto, Perugia, Piombino, Tarquinia, Veio, Vulci. Le Logge di Palazzo Pretorio a piazza dei Priori ospiteranno il fulcro della manifestazione. In questi antichi e affascinanti spazi sa

Terroir Marche ad Ascoli Piceno

Sabato 21 e domenica 22 maggio la seconda edizione di "Terroir Marche – Vini e vignaioli bio in fiera" porterà a Palazzo dei Capitani (Piazza del Popolo) di Ascoli una due giorni da non perdere con i vini biologici delle Marche e della Mosella (special guests 2016 i produttori di Ecovin Mosel). Banchi d'assaggio ad accesso diretto con oltre 120 vini biologici e prodotti tipici del territorio. Il ticket d’ingresso giornaliero (12 euro; 10 euro per soci Ais, Fis, Slow Food, Onav, Fisar, Aies) comprende accesso ai banchi di degustazione, calice, visita guidata al centro storico di Ascoli, partecipazione a eventi collaterali ad eccezione dei laboratori guidati. E poi laboratori di degustazione

Arrivano i fagiolini

Cornetti, mangia-tutto, corallo tegoline, taccole: varie forme e varie denominazioni, per indicare i nostri fagiolini, che in realtà sono piante leguminose, ma anche ortaggi perché, al contrario dei cugini fagioli, si mangiano interi, compresa la buccia. I fagiolini sono ricchi di vitamina A, in quantità minore di vitamina C, di minerali fra cui il potassio, ma anche di calcio, fosforo e magnesio, e acido folico. I fagiolini sono ricchi anche di fibre, hanno proprietà diuretiche w costituiscono un ottimo alimento per chi soffre di gastriti essendo privi di componente acida. Esistono molte varietà di fagiolini: di color giallo paglierino, come il Corona d’Oro o il cosiddetto Meraviglia di

Bruxelles: al via l'European Seafood Expo Global

Oltre 1.700 espositori in rappresentanza di 75 Paesi. Circa 30mila i visitatori professionali previsti (buyers, fornitori, media e operatori del settore) provenienti da 140 Paesi. Sono solo alcuni dei numeri in grado di offrire un’idea sull’importanza dell’European Seafood Expo Global, la più grande vetrina commerciale al mondo dedicata alla pesca e all’acqucoltura, che apre i battenti martedì 26 aprile e che proseguirà fino a giovedì 28. Grande attesa per il Padiglione Italia, tradizionalmente uno dei più visitati della fiera. E anche per questa edizione la Direzione Generale Pesca Marittima e dell’Acquacoltura del MIPAAF ha approntato un calendario di eventi di alto livello, studiato al fi

Gnocchi di patate...con la prova

Ingredienti per 6 persone: 1Kg di patate gialle farina 00 : quanta ne prendono le patate sale q.b. Procedimento Si sbucciano le patate e si mettono a bollire in abbondante acqua salata. Una volta cotte, si scolano e si passano subito con lo schiacciapatate ( per questo è meglio sbucciarle prima: dopo sono troppo calde!), fino a formare una montagnola sul tagliere, meglio sul marmo. Poi si inizia ad incorporare farina e si lavora il composto fino a farlo diventare sodo, ma sempre morbido. la quantità di farina dipende dal tipo di patate utilizzato, per questo non si può dare un tot definito. Io faccio così: sul fuoco metto un pentolino per "lo gnocco di prova", se è troppo morbido aggiungo

Madeleine a Roma

Immagina che cinque amici, tutti implicati nel mondo della ristorazione e dell’accoglienza, si mettano insieme e progettino qualcosa di nuovo da offrire al pubblico romano. La prima idea è quella di creare una pasticceria con dolci e biscotti di scuola francese. Poi l’idea cresce, perché non ampliare l’offerta, dare accoglienza a tutto tondo, creare un punto di incontro che soddisfi le esigenze di un pubblico più ampio, che spazi nel tempo, che offra la possibilità di fare colazione, pranzo, merenda, cena e dopo cena? Nasce così l’idea Madeleine. Il locale, nato pochi mesi fa, offre tutto questo. Dell’idea iniziale non solo rimane la pasticceria di stampo francese, ma anche il nome: Madelein

Risotto mantecato al basilico e triglie

Tempo di preparazione: 30 minuti Ingredienti per 4 persone 320 g di riso Vialone Nano 20 g di cipolla bianca mezzo bicchiere di vino bianco uno spicchio d’aglio 4 triglie da 500 g timo brodo di triglie olio extravergine d’oliva sale Per il pesto leggero 4 mazzi di basilico 50 g di olio extravergine d’oliva ghiaccio Procedimento Pulire le triglie; con le lische e le teste fare un brodo da tenere da parte pronto in ebollizione. In una casseruola tostare il riso con olio e cipolla, bagnarlo con il vino bian- co, lasciarlo evaporare e unire il brodo bollente opportunamente filtrato. Portare a cottura il risotto; nel frattempo emulsionare con un piccolo frullatore a immersione l’olio, il ghiacci

Osteria le Tre Sorelle

Alcuni anni fa mi trovai di passaggio per Rieti, si era fatto tardi, così decidemmo di fermarci a cena prima di rientrare. L’amico indigeno ci portò in un’osteria locale, mi ritrovai in un locale semplice, verace e caratteristico; in quell’occasione conobbi le tre sorelle Mancini. Erano subentrate nella gestione dell’osteria del papà da poco, e proprio in sua memoria avevano conservato menù e locale così come era quando a guidarlo era il padre. Ambiente semplice: alle pareti alcune foto d’epoca, qualche riconoscimento, e sugli scaffali alcune bottiglie di vino, i mobili dal sapore di casa di campagna dei primi anni del secolo scorso, e in più qualche strumento di lavoro della campagna di alt

50 sfumature di miele

I produttori Un anno fa ho conosciuto Fabrizio Cazzola, titolare con il fratello Pier Paolo dell'omonima azienda di apicoltura (www.apicolturacazzola.it/ , in una trasmissione televisiva che curavo: mi hanno colpito subito l'entusiasmo e la passione che prodiga nella sua attività. E' lui stesso a raccontare la sua storia...Praticamente tutto è cominciato con tre alveari, acquistati per impollinare i frutteti presenti nell'azienda agricola di Altedo, in provincia di Bologna "e anche per mettere finalmente in pratica gli anni di studio su questa affascinante materia: l'apicoltura". Subito si capisce che i fratelli Cazzola non improvvisano ma hanno un sogno con i piedi ben piantati per terra.

PER: cheese bar da Oscar

Una selezione di formaggi da Oscar, una vetrina gourmet d’eccellenza, un concept innovativo premiato agli Italian Cheese Awards 2016. Stiamo parlando del Cheese Bar “PER” che si è aggiudicato un premio speciale all’edizione 2016 di Formaggio in Villa. Un cheese bar da Oscar. Un tempio dedicato al formaggio in tutte le sue forme e sfumature. Questa la vera essenza del “PER - Percorsi Enogastronomici di Ricerca” di Bagnolo di San Pietro di Feletto (Tv), che agli Italian Cheese Awards 2016 si è aggiudicato il premio speciale per la “Miglior Selezione di Formaggi”. Un risultato prestigioso che conferma ancora una volta l’identità del Cheese Bar quale punto di riferimento per la valorizzazione de

Florence Cocktail week

Si è conclusa domenica 17 aprile la prima edizione di Florence Cocktail Week. A vincere il contest finale organizzato al Mercato Centrale Firenze “BRIT SeventeenTwenty”, il cocktail di Julian Biondi, bartender di Caffè Florian Firenze Grande successo per la prima edizione di Florence Cocktail Week, la settimana fiorentina dedicata al mondo del bere miscelato, organizzata da Paola Mencarelli e Lorenzo Nigro. Da lunedì 11 a domenica 17 aprile i 13 cocktail bar selezionati della città dell’Arno hanno proposto una serie di cocktail ideati per celebrare la grande kermesse dedicata alla miscelazione di qualità, che si è conclusa domenica 17 aprile con il contest finale organizzato al Mercato

46a Giornata Mondiale della Terra

Roma 22-25 aprile Galoppatoio di Villa Borghese Ingresso gratuito Eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, DJ Set a cura di Radio2, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, stand ristorazione, pic-nic, attività sportive all’aria aperta e uno spazio ‘verde’ curato dalla Cia-Agricoltori dedicato al cibo di eccellenza. Giunto alla sua terza edizione, il Villaggio per la Terra, allestito a Roma in occasione dell’Earth Day, sarà ricco di appuntamenti e importanti novità. Oltre ai temi classici della tutela ambientale, saranno affrontate questioni ormai strettamente legate al tema della sosteni

Pane di farro

Ingredienti: 500 grammi di farina di farro 35 grammi di lievito madre in polvere 15 grammi di sale 10 grammi di zucchero 300 ml di acqua a temperatura ambiente Procedimento in un recipiente verso la farina setacciata, i 15 grammi di sale, il lievito e i 10 grammi di zucchero. Mescolo, poi verso l'acqua a temperatura ambiente e impasto il tutto nel recipiente. Quando è un po' più solida trasferisco l'impasto sul tavolo e continuo a lavorarlo finché non diventa una bella palla. Metto a riposare per 3 ore. Riprendo la pasta e la divido in panetti. Faccio riposare per un'altra mezz'ora. Intanto scaldo il forno a 200 gradi ventilato, faccio delle palline irregolari ( così la crosta, una volta cot

Pollo, curry, banane e riso basmati

2 petti di pollo biologico allevato all'aperto olio 1 scalogno 150 grammi di riso basmati 1 banana 1 dito di vino bianco 2 cucchiaini di curry hot 2 cucchiai di yogurt greco magro farina q.b. sale q.b. Mentre si cuoce il riso basmati, taglio a striscette sottili i petti di pollo e passo ad infarinarli. Poi trito finemente lo scalogno, e lo verso, insieme ad un cucchiaino di curry, in una padella con olio caldo ma non bollente. Quando lo scalogno appassisce, sfumo con il vino bianco. Verso le striscette di pollo in padella e faccio andare la cottura per pochi minuti. Intanto taglio una banana a rondelle e le verso in un padellino con poco olio e una presa di zucchero perché

Post in evidenza
Cerca per Categoria
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca